Il dropshipping può farti guadagnare?

Ormai da un paio di anni a questa parte si sente parlare di dropshipping ma può essere realmente una fonte di guadagno?

Intanto partiamo dall’inizio cos’ è il dropshipping?

Il dropshipping non è altro spiegato in parole povere la possibilità di vendere attraverso un catalogo prodotti, e spedirli direttamente al cliente sfruttando il magazzino del fornitore possibilmente in forma anonima.

Sulla carta è un ottima cosa ma in pratica non lo è. Chi realmente guadagna è solo il fornitore di certo  non voi!!.

Facciamo un esempio pratico prendendo come esempio un pseudo fornitore di prodotti hi-itec. Il fornitore quindi mette a disposizione un catalogo completo di informazioni e fotografie.Voi rivenditori interfaccereste lo stesso catalogo nei vari market-place facendovi la guerra al prezzo per cercare di vendere più basso rispetto ai vostri competitor annullando il più possibile il vostro margine di guadagno.

Risultato ?Nel giro di poco tempo sarete sommersi dalle spese fiscali e di gestione.

Avrete possibilmente un volume d’affari notevole ma con un reale utile molto basso.

Da anni lavoro nel settore del marketing online, e non conosco un solo fornitore che fornisce al cliente rivenditore una vera e propria opportunità di guadagno.

A distanza di anni posso confermare con certezza che se si vuole fare business con la vendita online la strada da intraprendere non è quella del dropshpping ormai una strada senza una via d’uscita e strapiena di rivenditori che ne fanno uso.Ormai su Ebay su Amazon quando scrivi esempio (iphone 5s) trovi migliaglia  di utenti che vendono lo stesso articolo con lo stesso titolo e lo stesso prezzo sempre più basso al limite del margine di guadagno.Teniamo presente che il dropshipping è fatto anche da vendite sleali sfruttando spesso alcune situazioni fiscali che possono permettere di abbattere apparentemente il prezzo di acquisto e questo rende impossibile la vendita ad un onesto venditore, ma questo lo vedremo su un  prossimo articolo.

 

 

Annunci

lezione n.1 Identificare uno script php

Per dire al nostro server che dobbiamo scrivere in PHP come ogni tipo di linguaggio dobbiamo fargli capire ad esso che stiamo cominciando a scrivere in questo linguaggio(PHP).

Si inizia a scrivere php  inserendo questo simbolo <?php (da non considerare sempre le virgolette).

Per dire al nostro servere che lo script php è terminato usiamo ?>

In quea breve lezione abbiamo visto come si apre e si chiude uno script in PHP

 

Manuale php .Come Visualizzare a video del testo con PHP

Se vogliamo visualizzare a video una frase qualsiasi sfruttando il php dobbiamo sfruttare una specifica funzione.

la funzione è  “echo”

adesso realizziamo un piccolo script per scrivere a video La frase ‘IO AMO LA MIA FAMIGLIA’.

<?PHP

echo ‘IO AMO LA MI FAMIGLIA’;

?>

studiamo queste 3 righe di codice.

il primo rigo “<?php” apertura script

secondo rigo “echo ‘IO AMO LA MI FAMIGLIA’;” dove con la funzione “echo” diciamo ciò che vogliamo stampare a video.

Una cosa importante che potete notare è che il testo è racchiuso tra ‘  ‘ questo è importante altrimenti il sistema potrebbe confonderlo con i comandi e mandare lo script in errore.

ogni volta che definiamo una funzione bisogna sempre terminare con il simbolo punto e virgola (;)

La terza riga di codice “?>” identifica la chiusura dello script

Lezione n.2Come Visualizzare a video del testo con PHP

Se vogliamo visualizzare a video una frase qualsiasi sfruttando il php dobbiamo sfruttare una specifica funzione.

la funzione è  “echo”

adesso realizziamo un piccolo script per scrivere a video La frase ‘IO AMO LA MIA FAMIGLIA’.

<?PHP

echo ‘IO AMO LA MI FAMIGLIA’;

?>

studiamo queste 3 righe di codice.

il primo rigo “<?php” apertura script

secondo rigo “echo ‘IO AMO LA MI FAMIGLIA’;” dove con la funzione “echo” diciamo ciò che vogliamo stampare a video.

Una cosa importante che potete notare è che il testo è racchiuso tra ‘  ‘ questo è importante altrimenti il sistema potrebbe confonderlo con i comandi e mandare lo script in errore.

ogni volta che definiamo una funzione bisogna sempre terminare con il simbolo punto e virgola (;)

La terza riga di codice “?>” identifica la chiusura dello script