Ottenere sconti fino al 15% da un venditore Ebay o Amazon scopri come….

Cari amici di social-network oggi sveliamo un piccolo trucchetto per risparmiare qualcosa su un acquisto fatto su ebay o su Amazon.

Molti diranno, una volta letto l’articolo (hai scoperto la carta vetrata………) ma non tutti sono cosi esperti come voi ,che pensate questo!.

Andiamo al dunque come ottenere sconti fino al 15% ed oltre

Facciamo un esempio pratico:

Facciamo finta che Mario  deve acquistare un casco per il suo nuovo motorino, comincia la sua ricerca e trova l’articolo a cui è interessato su Ebay.

Lo trova nello store di Antonio venditore con tanti feedback su ebay.Dovete sapere che un venditore quando vende un articolo su ebay paga delle commissioni che mediamente si aggirano intorno al 12%.

Quindi  il trucco è semplice:

Si contatta Antonio in privato e si chiede  di avviare una trattativa al di fuori di ebay,Chiedendo di detrarre dal prezzo quelle che sono le commissioni Ebay.

Si può ottenere un ulteriore piccolo sconto di circa il 2,5% che sarebbero le commissioni paypal e proporre un pagamento con bonifico bancario.

Facciamo un reale conto

costo del casco=100€

commissione ebay=15€

commisione paypal=o,35€+2,5€

totale risparmiato=€17,85

costo casco scontato=€82.15

Per effettuare questa operazione dovete essere sicuri che Antonio sia un venditore serio ed affidabile facilmente intuibile dai feedback.

Cercate di contattare Antonio telefonicamente e di non farlo attraverso ebay perch’è tecnicamente un venditore non può concludere una trattativa al di fuori di Ebay.

Stessa cosa spiegata con l’ esempio, avviene anche attraverso Amazon, dove gli sconti possono essere anche maggiori, perchè le commissioni sono un po più alte.

Sembra banale ma è un semplice trucco per risparmiare qualcosa che su grosse cifre può essere importante

Considerate che già di suo i prezzi sono competitivi visto che i venditori si fanno la guerra al prezzo, in  più si possono ottenere  percentuali di sconto importanti.

Se vi è piaciuta questa guida  non dimenticate di condividere, e di esprimere il vostro parere per me molto importante. 

Annunci

Amazon Ebay e Paypal tutelano soltanto il cliente

Cari Amici questo articolo non è contro tutti coloro che effettuano un Acquisto online ma vuole far ragionare realmente su quello che sono gli obblighi del venditore che spesso va a confrontarsi con perdite smisurate rispetto a quello che realmente guadagnano.

Facciamo un esempio pratico:

Poniamo il caso che Mario è un cliente interessato ad acquistare un telefonino, comincia a cercare l’articolo su ebay e lo trova presso Antonio Venditore con uno store su Ebay.

Mario fa l’acquisto del suo telefonino,già di suo Antonio  viene privato di circa il 9 % di quello che è il costo di acquisto  da sommare a circa il 3,4%  che è la tarriffa base di paypal.A distanza di pochi giorni mario riceve il suo telefonino lo comncia ad usare e dopo diversi giorni anche ben oltre i 15 giorni che la legge prevede come diritto di recesso decide di restituire il telefono semplicemente perchè non gli piace più.

Risultato Mario a distanza di pochi giorni riceverà indietro i suoi soldi mentre Antonio riavrà il telefono che ha venduto.Cosa succede adesso?

Antonio ha il suo telefonino usato che non potrà più rivendere come nuovo con una perdita sicura sul prezzo di vendita di circa il 30% minimo

Il problema fondamentale che Antonio il 30% non lo ha ricaricato su quel telefonino perchè è un dato di fatto che i margini sono troppo bassi se si vuole essere  competitivo.

Stessa situazione avverrebbe se Mario avesse fatto l’acquisto su Amazon .

Questo articolo vuole essere una sensibilizzazione nei confronti dei clienti di non approfittarsi di queste opportunità che i Market-place danno e di usarli con cautela, perchè dietro c’è Antonio commerciante che lavora per vivere e si ritrova a perdere per situazioni come queste.

Ricordo che la legge prevede il diritto di recesso entro 15 giorni e Antonio è obbligato ad accettare la restituzione dell’ articolo molto oltre la data di recesso.Vi sembra giusto?

a me no! ritengo che il cliente debba essere tutelato ma anche il venditore ha bisogno di tutela.Cosa ne pensate? esprimete le vostre opinioni alla prossima